siamo stati raggiunti, siamo colonizzati / da nuovi padroni, nuovi crociati

sono invisibili, ma sono arrivati / sono tra noi vestiti da impiegati

e non c’e niente da ridere / niente da ridere

non c’è niente da ridere

siamo stati raggiunti, siamo stati fregati / si prendono tutto anche i fiori nei prati

l’ossigeno, l’acqua e perfino il lavoro / ti siedono accanto col vestito scuro

e non c’e niente da ridere / niente da ridere

non c’è niente da ridere

siamo stati raggiunti, siamo colonizzati / siamo l’ultima era di un’epoca stanca

siamo vita che passa nella vita che resta / l’ombra di quello che chiamavi sostanza

e non c’e niente da ridere / niente da ridere

non c’è niente da ridere

siamo solo paura / siamo spesso banali / siamo i figli di E.T. quando va sui giornali

siamo un sogno latente che ogni tanto va fuori / siamo chi lo riprende e lo rimette a sedere

siamo i figli di E.T. / siamo i figli di E.T.

siamo i figli di E.T. / siamo i figli di E.T.